domenica 7 giugno 2015

Amanita strobiliformis

Rocca di Papa, giugno 2014; foto di EnzoF

Sinonimi
Amanita solitaria, Agaricus solitarius 

Nome Italiano:
Amanita solitaria
Cresce nei boschi dei Castelli Romani nei periodi caldi e siccitosi
Si riconosce per la taglia grande, il colore bianco del cappello con grandi placche grigie, il gambo cilindrico, massiccio e fioccoso con base bulbosa e radicante, l’anello cremoso e fugace, la volva dissociata. E’ tipica dei periodi caldi e luoghi esposti e soleggiati, si tratta di una specie poco frequente, quasi sempre isolata, uno o al massimo due esemplari, mai gregaria, ai margini o nelle radure dei boschi di latifoglie.
Dal latino stróbilus = pigna, e forma = forma, per le placche sul cappello a forma di pigna


Commestibile ma deve essere privato della cuticola che ha un sapore sgradevole terroso,tuttavia se ne sconsiglia l'uso alimentare per la mediocrita' e per evitare confusioni 
con Amanite tossiche simili

Current Name:
Amanita strobiliformis (Paulet ex Vittad.) Bertill.


Position in classification:
Amanitaceae, Agaricales, Agaricomycetidae, Agaricomycetes, Basidiomycota, Fungi
EnzoF

Ti potrebbe interessare:
Amanita citrina


Nessun commento:

Posta un commento