lunedì 9 novembre 2015

Pleurotus ostreatus

Rocca di Papa,novembre 2015; foto di EnzoF
Sinonimi
Agaricus ostreatus,Crepidopus ostreatus
Nome Italiano:
Gelone,Orecchione
Poco comune nei boschi dei Castelli Romani, cresce cespitoso su tronchi di latifoglie, dall'inizio dell'autunno e per tutto l'inverno (almeno nelle zone meno fredde)puo' resistere alle gelate.    
Caratteristico fungo a forma di conchiglia che puo' raggiungere dimensioni veramente notevoli, un singolo cappello anche una quindicina di cm; la cuticola e' lucida, di colore grigio scuro in gioventu', piu' brunastro a maturita'; le lamelle di colore biancastro e fortemente decorrenti; il gambo spesso e' inesistente o comunque brevissimo, laterale o eccentrico, pieno, di colore bianco cenere; carne compatta, soda e tenace con odore leggero e gradevole e sapore dolciastro.


Il gelone è un buon fungo commestibile e si presta benissimo ad essere coltivato, probabilmente è il fungo che viene coltivato con maggior successo, sia in ambito domestico che industriale, si trova sui banchi dei supermercati praticamente tutto l'anno.
Pleurotus ostreatus può essere cucinato in vari modi, ha però bisogno di un tempo di cottura più lungo rispetto agli altri funghi a causa della sua carne dura e tenace.
Conosciuto anche in medicina, pare sia in grado di abbassare il colesterolo e potenziare il sistema immunitario
Current Name:
Pleurotus ostreatus (Jacq.) P. Kumm
Position in classification:
Pleurotaceae, Agaricales, Agaricomycetidae, Agaricomycetes, Basidiomycota, Fungi
EnzoF


Ti potrebbe interessare:
Pleurotus nebrodendis


Nessun commento:

Posta un commento