lunedì 30 novembre 2015

Agaricus phaeolepidotus

Rocca di Papa,ottobre 2015; foto di EnzoF
Cresce nei boschi dei Castelli Romani in estate e autunno
Bel "prataiolo"  ma che nonostante il nome preferisce crescere nei boschi, le dimensioni sono piuttosto grandi e ha un cappello ricoperto di squamule brunastre su fondo bianco; le lamelle sono fitte,di colore rosa, ma presto scure, quasi nere, tipiche del genere; gambo cilindrico, liscio con base bulbosa; anello supero, membranoso, ornato nella faccia inferiore da ruota dentata; carne ingiallente con odore fenolico leggero, ma decisamente piu' forte dopo strofinamento.


Prataiolo che preferisce la crescita negli slarghi dei boschi o ai margini dei sentieri piu' ampi, appartiene alla sezione degli Xanthodermatei, sezione di Agaricus piu' o meno ingiallenti, dall' odore fenolico e tutti piu' o meno tossici;  ai Castelli decisamente meno comune rispetto ad Agaricus moelleri con il quale si puo' confondere, ma quest'ultimo ha un ingiallimento molto piu' evidente, oltre che colore pileico diverso; somiglia anche ad Agaricus porphyrizon anch' esso presente ai Castelli seppur raro, ma che ha odore gradevole di mandorle amare e non di fenolo e squame appressate sulla cuticola e di color porpora, puo' inoltre essere confuso con Agaricus augustus del quale sembra una replica in miniatura, ma quest'ultimo ha odore gradevole di mandorle amare e stazza decisamente maggiore abbastanza raro ai castelli, almeno per mia esperienza personale.
Current Name:
Agaricus phaeolepidotus F.H. Møller

Position in classification:
Agaricaceae, Agaricales, Agaricomycetidae, Agaricomycetes, Basidiomycota, Fungi
EnzoF

Ti potrebbe interessare:

Agaricus moelleri

Agaricus porphyrizon

Nessun commento:

Posta un commento