giovedì 18 giugno 2015

A passeggio sulla Via sacra

Si a passeggio e in modo blando, piano piano, per assaporare appieno la bellezza, respirare l'aria fresca e pulita del primo mattino, ascoltare la "voce" del bosco, calpestare delicatamente queste pietre che in oltre duemila anni chissa' quante ne hanno viste...se solo potessero parlare!
E ogni tanto una sosta per riflettere, duemila anni! Sembra quasi impossibile che ancora sia in queste condizioni, partiva da Roma per arrivare sulla cima del Monte Albano ( oggi Monte Cavo, che brutto nome!) l'antico vulcano Laziale, la montagna sacra, dove c'era il tempio di Giove, prima che Roma si convertisse al Cristianesimo, su questa strada sacra si sono svolte processioni e riti prima pagani, poi anche cristiani.

Ogni tanto si vede un' area di sosta che in verita' avrebbe necessita' di manutenzione....un piccolo riposo piu' per allungare il tempo di percorrenza che per effettiva necessita' e, perchè no scattare qualche foto, vero, il percoso e' in salita, ma molto breve e non impervio.


Piccola cappella nel Bosco dove c'è una vecchia scritta:
" QUI CON DIMESSA FRONTE O PASSEGER T'ARRESTA, QUI D'OGNI GRAZIA E' FONTE DI DIO. LA MADRE E' QUESTA SEGNATI,CHINATI,PIANGI E PREGA CHE E' LA'.
AI DEVOTI SUOI GRAZIA NON NEGA"
Piano piano si arriva alla "loggetta" e qui che dire? Si rimane senza parole, panorama unico, bellissimo e che con un solo sguardo ci fa rendere conto della maestosita' della natura e della nostra piccolezza.
A dire il vero alla "loggetta" si potrebbe arrivare anche con la macchina passando dalla parte superiore, ma si perderebbe l'aria mistica, quasi magica che si percepisce percorrendo questa meravigliosa e sacra via!!

Panorama dalla "loggetta"
La Via Sacra,la via dei Canti Latini: 
Storia, Mito e Leggenda prima della nascita di Roma.

EnzoF

Nessun commento:

Posta un commento